Oggetto sociale


Considerata l'attivita' mutualistica della societa', cosi' come definita dall'articolo precedente, nonche' i requisiti e gli interessi dei soci come piu' oltre determinati, la cooperativa ha come oggetto:
a) porre in opera tutte le azioni che riterra' opportuno onde conseguire la valorizzazione dell'intera filiera produttiva delle carni suine marchigiane di qualita', intese come quelle carni suine derivanti sia dalla riproduzione che dall'allevamento di suini.

b) provvedere alla commercializzazione, diretta e indiretta tramite i propri associati, dei suini nei vari stadi di accrescimento, dei prodotti derivati dalla macellazione e dalla lavorazione delle carni suine.

c) svolgere una opera di miglioramento dei sistemi di allevamento, della produzione delle carni suine fresche e della qualita' e tipicita' dei salumi derivanti. promuovendo la ricerca, la sperimentazione e l'utilizzo, da parte dei produttori associati, di tecniche di allevamento che, nel rispetto dell'ambiente, garantiscano il mantenimento di elevati livelli qualitativi della produzione;

d) dotarsi di un marchio sociale identificativo della qualita' e garanzia dell'intera filiera produttiva, attraverso il quale promuovere e valorizzare la carne suina marchigiana di qualita'.

e) attraverso proprie strutture tecnico amministrative provvedere al controllo e sviluppo qualitativo di tutta la produzione dei propri associati attraverso l'adozione e rispetto di disciplinari di produzione della carne suina marchigiana di qualita';

f) conseguire, attraverso l'utilizzo di disposizioni regolamentari interne adeguate, una effettiva gestione centralizzata della produzione suinicola dei soci nonche' un livello qualitativo dei prodotti elevato e costante;

g) collaborare con gli organi dello stato, regioni, province e enti pubblici per la migliore elaborazione e realizzazione di programmi riguardanti il miglioramento genetico delle specie animali;

h) aderire ad enti, a cooperative di secondo grado, consorzi ed associazioni che si propongono attivita' affini, complementari ed integrative;

i) fornire ai soci beni e servizi, compresa la formazione professionale, utili alla conduzione degli allevamenti, alla promozione e commercializzazione dei prodotti dei soci, richiedendo, per se e per conto dei soci, gli interventi e le agevolazioni contributive e creditizie sia allo stato, alla regione, alle province ed alla unione europea per il raggiungimento degli scopi sociali;

j) promuovere nei confronti degli imprenditori agricoli e degli operatori che, a qualsiasi titolo, partecipano alla filiera delle carni suine, attivita' di informazione, divulgazione e comunicazione in qualunque forma, richiedendo, per se e per conto degli operatori coinvolti, gli interventi e le agevolazioni contributive e creditizie sia allo stato, alla regione, alle province ed alla unione europea per il raggiungimento degli scopi sociali.

La cooperativa potra' compiere tutti gli atti e negozi giuridici necessari o utili alla realizzazione degli scopi sociali, ivi compresa la costituzione di fondi per lo sviluppo tecnologico o per la ristrutturazione o per il potenziamento aziendale, ai sensi della legge 31/01/92, n. 59 ed eventuali norme modificative ed integrative; potra', inoltre, assumere partecipazioni in altre imprese a scopo di stabile investimento e non di collocamento sul mercato.

La cooperativa puo' ricevere prestiti da soci, finalizzati al raggiungimento dell'oggetto sociale, secondo i criteri ed i limiti fissati dalla legge e dai regolamenti. le modalita' di svolgimento di tale attivita' sono definite con apposito regolamento approvato dall'assemblea dei soci.

La cooperativa puo' compiere tutte le operazioni immobiliari, mobiliari, creditizie e finanziarie atte a raggiungere, sia direttamente che indirettamente gli scopi sociali e si avvarra' di tutte le provvidenze ed agevolazioni di legge.
La cooperativa tra l'altro puo':

a) assumere interessenze e partecipazioni, sotto qualsiasi forma, in imprese che svolgono attivita' analoghe e comunque accessorie all'attivita' sociale;

b) concedere avalli cambiari, fidejussioni ed ogni e qualsiasi altra garanzia sotto qualsivoglia forma, per facilitare l'ottenimento del credito ai soci, agli enti cui la cooperativa aderisce, nonche' a favore di altre cooperative;

c) istituire fondi di finanziamento con prestiti dei soci e fondi di risparmio secondo quanto previsto dall'art. 12 della legge 7/2/1971 n. 127 e dagli artt. 13 e 14 del d.p.r. 29/9/1973 n. 601 e successive modifiche. per il funzionamento dei fondi di finanziamento con prestiti dei soci verra' redatto apposito regolamento interno da approvarsi dall'assemblea dei soci.

La cooperativa potra' inoltre assumere personale tecnico e amministrativo, utilizzare consulenze o collaborazioni sia di persone fisiche che giuridiche necessarie o utili per lo svolgimento delle attivita' di cui al precedente art. 3.

E' esclusa la raccolta di risparmio tra il pubblico.